I newsgroup di TeX e LaTeX

Un'utilissima risorsa di informazione e di apprendimento per chi usa LaTeX (e non solo) sono i newsgroup. Il termine newsgroup, reso in italiano con "gruppo di discussione", indica un'area in cui si tratta un determinato argomento. La rete mondiale dei newsgroup è chiamata Usenet e, da ormai diversi anni, viene veicolata tramite la rete Internet (ma non solo). Un indirizzo ove trovare utili informazioni per quanto riguarda i newsgroup in italiano è www.news.nic.it, il sito del GCN (Gruppo di Coordinamento NEWS-IT); per quanto riguarda il funzionamento di Usenet, potete consultare Usenet.org.

I newsgroup si possono consultare con appositi programmi; ne esistono decine, e quelli più comuni in ambiente Windows sono Outlook Express e il newsreader (così si chiama il programma o la parte di programma che legge i newsgroup) di Netscape.

In ambiente Linux potete provare il newsreader di Netscape, oppure tin, oppure ancora slrn ed altri.

Per configurare correttamente un newsreader all'accesso o alla lettura dei messaggi di un gruppo di discussione, si faccia riferimento all'help in linea dell'applicazione oppure si visiti direttamente il sito del produttore. Quello che essenzialmente si deve fare è collegarsi ad un server Usenet (ogni grande provider italiano ne gestisce uno; vi sono ad esempio news.tin.it, news.libero.it e così via - cercando comunque le informazioni nella home page del vostro provider) e poi sottoscrivere - del tutto gratuitamente - uno dei newsgroup elencati dal newsserver (ovviamente qualora siate abbonati ad uno specifico provider potrete utilizzare solo il server di quel provider).

Esistono anche dei newsserver liberi, cui si accede mediante nome utente e password, che vengono assegnati scrivendo al gestore; uno di questi è news.cis.dfn.de, il cui sito web è http://news.cis.dfn.de.

Passiamo ai newsgroup che interessano noi appassionati di TeX e LaTeX; per quanto riguarda la lingua inglese, si segnala comp.text.tex, mentre per l'italiano esiste l'ottimo it.comp.software.tex, dove troverete moltissimi esperti.

Questa è stata solo una brevissima introduzione all'argomento newsgroup, senza pretese di precisione e/o completezza; per consigli e segnalazioni di imprecisioni e inesattezze, scriveteci a guit@sssup.it.

La netiquette dei newsgroup

Per gli utenti italiani del TeX vi sono a disposizione almeno due newsgroup. In linea di massima è preferibile usare comp.text.tex, in modo che il numero di persone che possa beneficiare della domanda sia maggiore; per domande specifiche ad argomenti italiani, o per coloro che hanno grosse difficoltà ad esprimersi in inglese, vi è anche un newsgroup italiano, it.comp.software.tex.

Colgo l'occasione per ricordare alcune regole di buon comportamento nell'uso dei newsgroup:

  1. chiedere aiuto sul newsgroup dev'essere considerata una "ultima risorsa"; il che significa che dovete dapprima aver passato l'usuale trafila di:
    1. leggere i manuali;
    2. cercare le informazioni su GuIT e sul suo forum, sugli CTAN e sul sito del TUG (TeX User Group internazionale);
    3. leggere le FAQ del newsgroup;
    4. leggere gli archivi: spesso la domanda che vorreste porre è già stata posta. Google Groups ha un archivio di tutti i newsgroup, inclusi quelli del TeX.
  2. Se la vostra domanda non è una richiesta d'aiuto (è, ad esempio, un parere o un suggerimento) o se (a) (b) e (d) non vi danno una risposta, ricordatevi che quando si fa una domanda su un newsgroup nessuno è tenuto a rispondervi: la gente che segue i newsgroup è semplicemente una massa eterogenea di persone che dedicano volontariamente il proprio tempo a questa attivit� Siate quindi gentili, non pretensiosi e pazienti: se non ricevete risposta subito, aspettate almeno uno o due giorni per ripetere la domanda.

    Altri "caldi suggerimenti" per l'uso dei newsgroup (validi per quelli del TeX, ma anche per tutti gli altri newsgroup "tecnici")

    1. il "Subject" (Oggetto) dev'essere chiaro e sintetico: "AIUTO!" non è un buon oggetto; "Conflitto fra hyperref e varioref" lo �
    2. (La regola dell'"al lupo! al lupo!") se avete bisogno URGENTE di una risposta, mettete [URGENTE] nell'oggetto; ma non abusate di questa convenzione, o la gente smetterà di rispondere alle domande urgenti (vostre, ma anche, possibilmente, di altri). E cercate di non avere mai bisogno "URGENTE" perché non c'è nulla che assicuri che la vostra domanda possa ricevere subito risposta.
    3. (La regola del "divide et impera") Nel LaTeX, i problemi sono spesso dovuti a (i) conflitti fra i packages (ii) macro definite male o che sovrascrivono altre macro (iii) "punteggiatura" (righe vuote, parentesi graffe o quadre, ecc.) messe male. PRIMA di chiedere aiuto, procedete con la regola del divide et impera: cominciate con il compilare solo mezzo documento; scartate la parte che compila correttamente e continuate a dimezzare finché non isolate esattamente la parte che dà problemi; costruite a questo punto un documento "minimo" che carichi tutti e soli i pacchetti, e definisca i comandi, che generano il problema. Non lasciate quello che voi pensate possa non avere influenza. Togliete tutto tranne quello che genera il problema. A questo punto, di solito, vi sarà chiaro da cosa viene il problema, e spesso anche la soluzione (sperimentate: provate a cambiare l'ordine di caricamento, controllate le definizioni delle macro, ecc.). Se ancora non riuscite, ponete la domanda sul newsgroup, mettendo anche il documento MINIMO che genera il problema. Non fate perdere tempo ai volontari a cercare di "minimizzare" loro il vostro documento. Fatelo voi, o rischiate di non essere aiutati.
  3. Dopo essere stati aiutati, non abbandonate il newsgroup: potrete aiutare il prossimo che avrà magari il vostro stesso problema e che non sarà stato tanto solerte da andare a sfogliare i precedenti messaggi.

precedente - successiva

Valid XHTML 1.0!  Powered by PHP!  Nota sul Copyright  Valid CSS!